Il problema del 'lekton' nello stoicismo antico

    26,00 € 26,00 € 26.0 EUR

    26,00 €

    Option non disponible.

    This combination does not exist.

    Add to Cart

    30-day money-back guarantee
    Free Shipping in U.S.
    Buy now, get in 2 days

    Vengono indagati l’origine e lo statuto della nozione di lekton nello stoicismo antico, muovendo dalla discussione critica dell’interpretazione di Michael Frede secondo la quale tale nozione sarebbe nata all’interno della dottrina stoica della causalità. In questo contesto, il lekton sarebbe stato descritto e concepito come un’entità esclusivamente metafisica. L’autore difende invece la tesi di un’origine linguistica della nozione di lekton, ritenendolo concepito dagli Stoici come un’entità esclusivamente semantica, cioè come il significato incorporeo di una voce linguistica corporea.

    Michele Alessandrelli è Ricercatore presso l’Istituto per il Lessico Intellettuale Europeo e Storia delle Idee del C.N.R. Le sue ricerche gravitano principalmente intorno allo Stoicismo antico, con una particolare attenzione rivolta allo studio delle sue dottrine fisiche, epistemologiche e logico-linguistiche. È autore di alcuni lavori su Cicerone quale fonte del pensiero stoico e dello Scetticismo accademico. È attualmente membro del progetto europeo ERC Starting Grant 241184-PHerc dedicato all’edizione e allo studio dei papiri filosofici greci di Ercolano. Nell’ambito di questo progetto sta preparando insieme a Graziano Ranocchia una nuova edizione critica di PHerc. 1020, un papiro stoico di probabile paternità crisippea. (10/2013)

    Format Broché
    Nbr Pages Rom X
    Nombre de pages
    184
    Collection Lessico intellettuale europeo
    ISBN 13 978-8-8222-6258-5
    Type Nom