Alla ricerca del "vino perfetto". Il Chianti del Barone di Brolio. Ricasoli e il Risorgimento vitivinicolo italiano. Con il carteggio fra Bettino Rica

    21,00 € 21,00 € 21.0 EUR

    21,00 €

    Option non disponible.

    Cette combinaison n'existe pas.

    Ajouter au panier


    Satisfait ou remboursé pendant 30j
    Livraison gratuite en France
    Achetez-le maintenant, soyez livré dans 2 jours

    Editeur Casa Editrice Leo S. Olschki
    Distributeur Editions de Boccard

    «Il vino riceve dal Sangioveto la dose principale del suo profumo (a cui io miro particolarmente) e una certa vigoria di sensazione; dal Canajolo l’amabilità che tempera la durezza del primo, senza togliergli nulla del suo profumo essendone pur esso dotato: la Malvagia, della quale si potrebbe fare a meno nei vini destinati all’invecchiamento, tende a diluire il prodotto delle due prime uve, ne accresce il sapore e lo rende più leggero e più prontamente adoperabile all’uso della tavola quotidiana»: è il celebre brano della lettera inviata da Bettino Ricasoli al professor Cesare Studiati il 26 settembre del 1872, e che ha segnato la nascita della storia moderna del Chianti Classico. Il libro comprende anche un’appendice epistolare a cura di Antonio De Ruggiero e Christian Satto che fa finalmente chiarezza sulla famosa formula del Chianti, e permette di ripercorrere le esperienze scientifiche condotte dal «barone di ferro» a partire dal 1840. Fu esattamente in quell’anno infatti che Bettino Ricasoli stabilì a Brolio la propria residenza, dando vita a una sperimentazione destinata a influenzare l’intera vitivinicoltura ed enologia toscane. Zeffiro Ciuffoletti è docente di storia del Risorgimento e di storia contemporanea alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze. È vicepresidente della Società Toscana per la Storia del Risorgimento. Si occupa da molti anni di storia dell’agricoltura e in particolare di storia dell’agricoltura toscana su cui ha pubblicato vari saggi e volumi. È membro dell’Accademia dei Georgofili e del comitato scientifico della «Rivista di Storia dell’Agricoltura». Ha fatto parte del comitato scientifico dell’Opera dedicata alla Storia dell’agricoltura italiana dell’Accademia dei Georgofili, di cui ha curato il terzo volume (Firenze, 2002). Recentemente ha pubblicato un saggio sul vino in Toscana nel volume Storia della vite e del vino in Italia. Toscana (Firenze, 2007).

    Collection Biblioteca dell'«Archivio storico italiano»
    ISBN 13 978-88-222-5909-7
    Type Name